Perdita o furto di Cellulare con GPS

By Gpsinfo - Posted on 29 December 2010 - 08:42

gpsinfo telefono gpsLa prevenzione è fondamentale, se non si sono installate applicazioni che ne consentano esplicitamente la localizzazione non è possibile a posteriori localizzare il cellulare. I telefoni cellulari accesi sono rintracciabili in ogni momento dalle forze dell'ordine in quanto si connettono alla rete GSM e lasciano costantemente un impronta univoca e indelebile (Codice IMEI del teminale e codice IMSI della scheda sim) registrata all'antenna GSM a cui si è collegati istante per istante. Quindi in linea teorica è possibile localizzare un telefono con una approssimazione variabile dai 20 a 300 metri ma in pratica la procedura viene avviata solo su ordine di un magistrato a seguito di fatti gravi (rapine rapimenti stupri omicidi ecc.).
La prima cosa da fare in caso di furto o smarrimento di un cellulare è di bloccare la SIM per evitare ulteriori spacevoli sorprese, e poi procedere alla denuncia di furto o smarrimento anche per metterti al riparo dal malaugurato caso che il cellulare venga utilizzato per scopi criminali,inoltre in quato modo qualora un domani venisse introdotta una procedura che autorizzi il legittimo proprietario a richedere il tracciamento, potremmo rientrare in possesso del nostro cellulare. Per la denuncia occorre citare l'IMEI (numero a 15 cifre che identifica in modo univoco il terminale cellulare). Purtroppo il terminale cellulare non viene bloccato in quanto la rete GSM non è stata 'progettata' per gestire una Black list di IMEI, e al massimo la black list viene gestita dai singoli operatori telefonici locai quindi se il telefono puo essere bloccato in Italia all'estero puo funzionare. Un ulteriore consiglio è verificare se nelle varie polizze assicurative si ha una copertura per tale evento e in ogni caso valutare la stipula di un contratto di assicurazione con copertura al furto e o smarrimento quando si acquista un nuovo telefono.