Migliorare il Fix del GPS !

By Gpsinfo - Posted on 09 December 2010 - 15:19

Gps Info copertura GPSGpsinfo ha stilato una serie di piccoli consigli per ottenere migliori risultati nell'uso di prodotti che incorporano un ricevitore Gps. Alla prima accensione o dopo molto tempo che il ricevitore è rimasto spento, potrebbero occorrere alcuni minuti perché il Gps riesca a fare il Fix ovvero conoscere la posizione corrente. Le connessioni successive cosidette a caldo dovrebbero essere più rapide, ma se non si utilizza il Gps per diverso tempo o ci si trova  a grande distanza dal luogo in cui è stato utilizzato l'ultima volta (come per esempio un viaggio aereo di oltre 1200 km  ), il rilevamento e la visualizzazione della posizione potrebbe nuovamente richiedere alcuni minuti.

Consiglio n° 1 Evita di coprire l’antenna del ricevitore Gps con la mano o con qualsiasi elemento che funge da schermo.
L'antenna del ricevitore Gps è una piccola piastrellina in ceramica sempre 'nascosta' nei prodotti e sicuramente mascherata dall involucro esterno in plastica.
Il ricevitore Gps è paragonabile ad un qualsiasi ricevitore radio l'antenna che trasmette i segnali al nostro ricevitore si trova ad almeno 20200 km di distanza !
In molti prodotti le esigenze di design e miniaturizzazione impongono di ridurre e posizionare le antenne Gps in luoghi non ottimali spesso a discapito della funzionalità

Consiglio n° 2 Funziona molto meglio all’aperto, non funziona quasi mai al chiuso
Il sistema Gps funziona in modo ottimale quando l’antenna del ricevitore è in grado di 'vedere il cielo'. Il segnale satellitare potrebbe interrompersi in prossimità di ostacoli quali tetti o edifici troppo elevati o addirittura sotto un grosso albero o in un bosco. Inoltre il ricevitore del GPS ha una altissima sensibilità e quindi è molto soggetto ai disturbi radio. Inoltre la precisione della posizione è fortemente influenzata dalla qualità e quantità del segnale ricevuto.

Consiglio n° 3 Le condizioni atmosferiche possono indebolire il segnale
Il segnale satellitare viene influenzato dalle condizioni atmosferiche. Pioggia, nuvole o nebbia o anche una splendida giornata di sole possono rendere difficoltosa la ricezione del GPS. Dai nostri test le condizioni estreme (troppo brutto troppo bello) sono quelle che hanno dato risultati mediocri

Consiglio n° 4 Sii paziente: la connessione al sistema GPS non è immediata
La connessione ai satelliti GPS richiede almeno 40 secondi di tempo. Se si è in movimento questo tempo puo prolungarsi anche di molto addirittura 30 40 minuti ! Se si ha fretta di agganciare i satelliti meglio fermarsi in luogo aperto. Se ci si trova in autp per velocizzare ancora di piu l'acquisizione portare all'aperto il ricevitore.

 Consiglio n° 5
L’utilizzo di parabrezza anti-UV o a riscaldamento potrebbe bloccare il segnale
Sebbene in origine non sia stato progettato a questo scopo, il ricevitore GPS può essere utilizzato in auto, a patto che le condizioni siano ottimali. Ad esempio, un parabrezza schermato anti-UV o a riscaldamento potrebbe attenuare il segnale, quindi quando si posiziona l'antenna GPS eseguire dei test di ricezione comunemente disponibile su tutti i dispositivi gps e sicuramente si troverà la posizione migliore. Normalmente i parabrezza schermati hanno una 'finestra' di pochi centimetri libera da schermatura predisposta per la ricezione dei segnali telpass.Sui manuali della vettura dovrebbe esserne segnalta la posizione.(normalmente in prossimità dello specchietto retrovisore).

Consiglio n°6 Il Gps non funziona in tutto il mondo (vedi mappa!)

Consiglio n°7 Alcuni GPS hanno la funzione A-GPS (assisted GPS) che migliora  la partenza a freddo del GPS ma per contro utilizza la connessione GPRS spesso a tua insaputa consumando credito dal cellulare !!  Disattivando A-GPS il navigatore funziona in modo del tutto GRATUITO  !!!

Hai un consiglio su come usare al meglio il ricevitore Gps ? Dillo a GPSINFO !